Fondazione Carlo Ferri Onlus. Prevenzione e diagnosi in campo oncologico. Monterotondo - Roma


Vai ai contenuti

Equipe medica diretta dal Prof. Silvio REA - Università de L'Aquila.


EQUIPE MEDICA

La Fondazione Carlo Ferri nasce negli anni 80 come un "poliambulatorio sociale", indirizzato verso la prevenzione dei tumori, accessibile a tutti mediante un contributo volontario per le prestazioni ricevute.


Agli inizi degli anni 90 la facoltà di medicina dell'Università dell'Aquila ha deciso di fare un investimento importante in risorse umane su questa idea originale di "poliambulatorio sociale", convenzionandolo nel 1997 e affidandone la direzione scientifica al Pr. S. Rea con la consulenza di altri suoi docenti (Pr. Di Cesare, Pr. Jaffrain) nella convinzione che si potesse creare un prototipo per un nuovo modello di sanità pubblica, basato per la diagnostica sul privato sociale qualificato che garantisce l'universalità di accesso non con il S.S.N.

La motivazione di creare un esempio di sussidiarietà concreta ha spinto i medici nel corso di questi anni a cercare continuamente di migliorare la qualità e l'appropiatezza delle prestazioni per trasformare il poliambulatorio iniziale in un
istituto a carattere scientifico, dando un significato di ricerca clinica alla maggior parte delle sue prestazioni, per cui un impegno iniziale limitato si è trasformato in una impostazione della propria attività professionale. Inoltre i medici dispongono all'occorrenza di una loro struttura pubblica di ricovero, quindi nei casi bisognosi di cura il percorso virtuoso pubblico-privato sociale è completo.

Che cos'è la prevenzione-diagnosi precoce dei tumori?
E' la diagnosi fatta a persone in buona salute di un eventuale tumore asintomatico; in questi casi in genere lo stadio é iniziale ed offre mediamente una speranza di guarigione intorno all'80% (con punte in alcuni tumori oltre il 95%), contro un 50% dei tumori in generale. Per tale ragione sempre di più la diagnosi precoce ha assunto un ruolo chiave nella lotta contro i tumori.

Ampliamento dell'ambito di intervento-abbattimento delle liste di attesa.

Nel corso degli anni il centro, stando sul territorio, è diventato un punto di riferimento per molte persone come un centro diagnostico altamente affidabile, per cui si é cercato di rispondere alle richieste più frequenti, ampliando l'offerta con specialità che a volte poco o nulla hanno a che fare con la diagnosi precoce dei tumori, ma che aiuta concretamente ad abbattere le liste di attesa.

Perché dei professori universitari hanno scelto di venire sul territorio?

La motivazione della scelta fatta più di 20 anni fa, oltre quella sociale, è stata l'esigenza di avere un rapporto diretto con le persone per illustrare a ciascuno l'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce nei tumori e le indagini più idonee per realizzarla, tenendo conto non solo di parametri validi per tutti (sesso e età), ma personalizzando i consigli, con la valutazione dei fattori di rischio (stili di vita, familiarità, condizioni di lavoro ecc.).

Per tale ragione nella nostra ricerca clinica rientrano non solo i tumori della mammella, della cervice uterina e del colon per i quali numerosi studi clinici hanno dimostrato con certezza la possibilità della diagnosi precoce seguita da un aumento della sopravvivenza, ma anche altri tumori come quelli della prostata, del polmone, dell'ovaio, i melanomi ecc,. in cui ancora non si è raggiunto la stessa certezza statistica, anche se l'obbietivo non sembra lontano. Tutti gli esami consigliati possono essere eseguiti presso il centro in modo qualitativamente ottimale e in tempi rapidi.

L'amministrazione
Per l'amministrazione i medici si sono appoggiati all'organizzazione no-profit che ha creato la Fondazione Carlo Ferri che si è impegnata a reperire la sede e a dotarla degli strumenti migliori disponibili sul mercato, costituendo in tal modo un esempio di imprenditorialità sociale riconosciuta con l'attribuzione della qualifica di ONLUS. Il Comune di Mentana ha fatto la sua parte garantendo alla Fondazione dal 2000 la sede.

In sintesi nel corso degli anni abbiamo cercato di far diventare la
Fondazione Carlo Ferri un modello di sanità pubblica di alta specializzazione diagnostica non sostenuta da convenzioni con il SSN, che ha come obiettivo principale la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori personalizzata, ma anche quello dell'abbattimento delle liste di attesa per molti altri tipi di prestazioni e che coniuga eccellenza di queste e prezzi calmierati, con la particolarità del contributo volontario, che di fatto dà a tutti la possibilità di usufruire dei suoi servizi, senza la necessità di andare ad allungare le file di attesa delle strutture pubbliche o di rivolgersi a quelle private tradizionali, mentre i medici che vi lavorano costituiscono un esempio di come si possano integrare pubblico e privato sociale con soddisfazione di tutti e senza gravare né sulle risorse del Sistema Sanitario Nazionale, né pesantemente sulle tasche dei cittadini. Per tale ragione noi pensiamo che questa esperienza possa rientrare a pieno diritto nei vari tentativi di creare il cosiddetto secondo pilastro della Sanità pubblica.

Il direttore scientifico
Prof. Silvio Rea
(Pr. Associato di Chirurgia oncologica)


Silvio Rea
- Professore Associato di Oncologia Chirurgica,
• - Università dell'Aquila.
- Direttore scientifico e sanitario della Fondazione
• - Carlo Ferri
- Responsabile del servizio di oncologia preventiva e
• - chirurgica
- Consulente di senologia

Francesco Recchia
- Primario di oncologia medica.
- Consulente di oncologia medica.

Giampiero Bianchini
- Specialista in chirurgia.
- Consulente del servizio di oncologia medica e
• - chirurgica

Fabio De Villa
- Coloproctologo
- Consulente del servizio di oncologia medica
• - chirurgica

Massimo Bratta
- Specialista in oncologia
- Consulente di Oncologia medica.

Antonio Pizzuti
- Professore ordinario di genetica dell'Università di Roma.
- Consulente di genetica medica.

Juan Piazze
- Specialista in ginecologia.
- Consulente per l' ecografia.

Gloria Canarile
- Medico Chirurgo
- Consulente per l'ecografia

Carla Marrone
- Specialista in ginecologia
- Consulente per l'ecografia

Loredana Coccia
- Specialista in ginecologia
- Consulente di ginecologia

Francesco Farina
- Specialista in urologia
- Consulente di urologia

Cristiano Caperchi
- Specialista in dermatologia
- Consulente di dermatologia

Marie-Lise Jaffrain-Rea
- Specialista in Endocrinologia
- Professore Associato di endocrinologia,
• - Università dell'Aquila
- Consulente di Neuroendocrinologia, Neuromed IRCCS,
• - Pozzilli (IS)
- Consulente di endocrinologia e neuroendocrinologia
• - presso la Fondazione Ferri

Mariaconcetta De Angelis
- Psicologa - Psicoterapeuta.
. - Consulente di psicologia.

Antonietta Ciampini
- Specialista in Otorinolaringoiatria
- Consulente in Otorinolaringoiatria

Daniela Iacobelli
- Specialista in Radiologia
- Consulente di Senologia

Stefano Angeletti
- Specialista in Gastroenterologia
- Consulente di malattie dell'apparato digestivo

Paolo Checchi
- Nutrizionista
- Specialista in Scienza dell'alimentazione

Sara Marzano
- Medico Chirurgo
- Consulente per l'ecografia

Giulia Bassotti
- Specialista in Endocrinologia
- Consulente di Endocrinologia e Diabetologia

Stefania De Sanctis
- Specialista in Ortopedia
- Consulente di Ortopedia

Maria Penco
- Professore ordinario di cardiologia dell'Università
• - dell'Aquila.
- Consulente di cardiologia.

Simona Fratini
- Specialista in cardiologia.
- Consulente di cardiologia.

Tiziana Leone
- Specialista in cardiologia.
- Consulente di cardiologia.

Paola Burzacca
- Specialista in chirurgia vascolare
- Consulente di patalogia vascolare ed
• - ecografie vascolari




I responsabili sono i professori che sono stati indicati come tali dalla facoltà di Medicina dell'Aquila nella Convenzione con la Fondazione Ferri stipulata il 19 luglio 1997.


HOME | LA FONDAZIONE | ASSOCIAZIONI | PREVENZIONE | EQUIPE MEDICA | INFO | SOSTENITORI | EVENTI E NEWS | Mappa del sito

realizzazione siti web realizzazione siti web Agenzia Paganelli

Torna ai contenuti | Torna al menu