Fondazione Carlo Ferri Onlus. Prevenzione e diagnosi in campo oncologico. Monterotondo - Roma


Vai ai contenuti

I risultati raggiunti e gli obiettivi futuri della Fondazione Carlo FERRI.

LA FONDAZIONE


OBIETTIVI E RISULTATI


Gli obiettivi sul piano organizzativo
:

  • ampliamento della sfera di consenso morale e di sostegno economico fornito dall’Associazione degli Amici della Fondazione e dai Benemeriti Sostenitori, da conseguire anche attraverso la promozione di iniziative rivolte a diffondere la conoscenza delle attività svolte, degli obiettivi raggiunti e programmati, delle risorse occorrenti, nonché a dare conto dell’impiego delle contribuzioni raccolte. In tale prospettiva, è stata considerata opportuna una cadenza più ravvicinata (trimestrale o quadrimestrale) della pubblicazione del “Notiziario” dell’Associazione degli Amici della Fondazione e l’indizione di una pubblica assemblea annuale, per verificare, alla luce dei risultati di bilancio, lo stato di attuazione dei programmi e per adottare eventuali provvedimenti migliorativi e/o correttivi;


  • consolidamento ed ampliamento delle relazioni con gli Enti locali (e segnatamente con i Comuni dell’area a nord est della Capitale, compresi quelli della bassa provincia di Rieti), inducendoli a riconoscere, come da tempo hanno riconosciuto quelli di Monterotondo, Mentana, che la Fondazione persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e che l’attività da essa concretamente svolta è di pubblico interesse;


  • (eventuale) apertura di nostri presidi sanitari in un Comune della bassa Sabina e dell’altra sponda del Tevere. Una tale realizzazione, consentirebbe di ampliare, in via mediata, la sfera di consenso e di sostegno di cui la Fondazione ha bisogno per crescere e progredire fino al raggiungimento del traguardo, indubbiamente ambizioso ma possibile, rappresentato dalla realizzazione di un Centro di prevenzione oncologica (ma non solo, come chiarirò in seguito) di eccellenza.


Gli obiettivi di carattere sociale:


  • consolidamento degli obiettivi raggiunti nella divulgazione della cultura della prevenzione, cercando in primo luogo di non perdere contatto con quanti hanno già avuto modo di usufruire delle nostre prestazioni ambulatoriali. Preciso in proposito che, essendo stata ultimata l’informatizzazione delle “cartelle cliniche”, sarà possibile invitare, con lettera personale ed alle scadenze prestabilite, i pazienti a sottoporsi agli opportuni controlli;


  • ampliamento della platea dei pazienti, facilitando le modalità di accesso alle strutture della Fondazione, cercando di migliorare i rapporti e la comunicazione con i medici di base, avviando mirate iniziative e campagne di sensibilizzazione;


  • avvio di varie e ripetute campagne di visite preventive generalizzate, ma principalmente indirizzate verso le fasce economicamente più deboli della popolazione di riferimento, che non possono accedere alle prestazioni del SSN (leggi extracomunitari) o versano in condizioni di indigenza e, dunque, sono impossibilitate o restie a sottoporsi ad accertamenti che richiedano la corresponsione di ticket. In tale prospettiva, è stato messo a punto un progetto per l’effettuazione di mammografie a migliaia di pazienti, che hanno eseguito accertamenti presso le nostre strutture in data anteriore al 2003; il progetto è stato approvato (ed è in corso di attuazione) dai competenti uffici della Provincia di Roma, che ha concesso un il parziale finanziamento, nell’ambito di un “concorso”, indetto dall’Ente per il “miglioramento della qualità della vita”. Un progetto sostanzialmente analogo di prevenzione del tumore della mammella è stato finanziato (per 60.000 euro imputati ai bilancio 2005 e 2006) dalla Regione Lazio.


Gli obiettivi di carattere medico - scientifico
:

  • ampliamento dello spettro degli esami diagnostici eseguibili presso gli ambulatori della Fondazione, attraverso l’acquisizione di nuova strumentazione diagnostica e mediante stipulazione di nuovi rapporti convenzionali con cliniche universitarie e strutture private convenzionate con il S.S.N.;


  • ricerca di possibilità di collaborazione – integrazione con le strutture del S.S.N., attraverso il superamento, con l’auspicabile sostegno degli Enti Locali, delle incomprensioni e delle diffidenze con le quali sono state sempre accolte le ripetute proposte avanzate dalla Fondazione agli organi dirigenti della A.S.L. di riferimento.



I Risultati

  • Annualmente transitano dagli Ambulatori di Monterotondo e Mentana circa 16.000 pazienti e si effettuano: 1.500 mammografie, 6.000 ecografie, 300 endoscopie (gastroscopie, colonscopie, broncoscopie, citoscopie, colposcopie), 400 TAC, 6.000 visite specialistiche di prevenzione e diagnostica dei tumori. Circa 4.000 prestazioni specialistiche sono state assicurate, dal 2005, dal Dipartimento di prevenzione delle malattie cardiovascolari. Confortanti risultati sta dando il consultorio di Genetica Medica destinati ad incrementarsi sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo, con l’imminente realizzazione di un laboratorio di ricerca.



HOME | LA FONDAZIONE | ASSOCIAZIONI | PREVENZIONE | EQUIPE MEDICA | INFO | SOSTENITORI | EVENTI E NEWS | Mappa del sito


Menu di sezione:

realizzazione siti web realizzazione siti web Agenzia Paganelli

Torna ai contenuti | Torna al menu